DONA ORA

FUNIMA International

Buona lettura!

"

Cercando l’incontro con il Chaco

6 Apr 2021

TRIP TO ARGENTINA – Video Diario di Francesca Mondin, dal 10 febbraio al 7 marzo.

Ho aspettato un po’ prima di fare questo video-diario perché ero tanto concentrata ad immergermi nel luogo, che non avevo uno spazio sereno per fermarmi a raccontarlo: l’imprevedibilità quotidiana, l’estraneità che senti sulla pelle, la lotta tra la mia volontà e i 42 gradi che mi obbligavano a rallentare il passo, la solitudine che si vive dopo il primo mese di entusiasmo e la nostalgia per i sorrisi e gli abbracci che ricordi oltreoceano.

Ebbene, due giornate di piogge torrenziali hanno fermato per un po’ questo vortice di sensazioni ben confuso, ed eccomi qui per provare a raccontarvelo. Perché dopotutto anche questo fa parte del viaggio…

E’ quasi un mese che vivo a Santa Victoria Este, la mattina solitamente accompagno i ragazzi del Plan Unir (Ministerio del Desarollo Social de Salta) o i medici nelle loro visite alle comunità dei popoli originali della zona: Mi siedo, osservo, un sorriso, un saluto timido nella lingua madre e a piccoli passi l’incontro si intensifica, il tono di voce è sempre basso, quasi un sussurro all’anima.

Non è più solo osservare uno sguardo, questa volta in quel sorriso o in quello sguardo di dissenso ci sono anche io, sono coinvolta.
Non tutti gli incontri sono uguali e tante volte sembrano incomprensibili. La mia ricerca per capire come meglio comunicare e conoscere queste comunità continua tra tentativi falliti e risate conquistati.

Il pomeriggio il sole mi blocca in casa, e allora mi metto a leggere e provare a pensare come trasformare tutto questo vissuto in parole, riflessioni e traiettorie utili alla ricerca pedagogica che sto svolgendo qui.
Come trovare un punto d’incontro tra il linguaggio universitario e il vissuto in un mondo talvolta tanto differente. Talvolta questo processo si blocca e la siesta è fondamentale per recuperare forze e lucidità dopo una mattinata tra polvere e calore.
Poi, via si ricomincia, nuova esperienza, nuove osservazioni e nuove riflessioni.
Una bella sfida che se da una parte mi destabilizza dall’altra mi entusiasma molto, come questa terra dove il sole brucia la pelle ma colora e scalda i sogni di libertà.

A voi un assaggio di questo mese movimentato e frastagliato…